Amor, ch’a nullo amato amar perdona

Chiara Gamberale, Adesso, 2016

Lidia e Pietro, due persone tradite dall’amore, in maniera diversa, segnati profondamente, ma che forse riescono a cogliere il loro momento. Sono i protagonisti di Adesso di Chiara Gamberale.

Il tema è l’amore, caro a scrittori e poeti di tutti i tempi, ma lo stile no. Lo stile della Gamberale è innovativo e travolgente, proprio come il sentimento che vuol narrare, un fiume in piena, con salti in avanti, indietro, con cambi di ritmo e ambientazioni. Come il percorso su una strada ignota, talvolta in salita, talvolta in discesa, sterrata e poi asfaltata, con curve e rettilinei, con buche e dossi.

In questo romanzo si dà voce ad ogni singolo pensiero, razionale o meno, strutturato o frammentario, che affiora nella mente e nel cuore, quando ci si innamora.

Molti sono gli elementi che credo rendano “moderno” questo romanzo. C’è un Io narrante impietoso e invadente, curricula sentimentali, aperitivi tra single, viaggi, mondo dello spettacolo, e, soprattutto, la frenesia. Frenesia nello scrivere, nel sentire, nel pensare che non è altro che la frenesia del vivere in “tempi moderni”.

E ciò che ci salva è la capacità, o la fortuna, di riconoscere l’adesso.

Voto: ♥♥♥

, , , , ,

Comments are closed.